Archivi tag: dna

Deriviamo da scimmie acquatiche

L’evoluzione è un concetto intrigante in quanto porta all’esplorazione di possibilità genetiche al di là della nostra immaginazione.

e quando dico al di là dell'imaginazione dico sul serio!
e quando dico al di là dell’imaginazione dico sul serio!

Tra le varie ricerche che remano contro la corrente stabilità della scienza ufficiale, quella che è alla ricerca di un antenato marino per l’essere umano non è così strampalata come può sembrare.

Infatti la nostra pelle è praticamente impermeabile e le unioni delle dita di mani e piedi presentano caratteristiche atrofizzate di arti palmati.

leggende che si rivelano non solo tali.
leggende che si rivelano non solo tali

Che sia stata una vera e propria creatura marina come una sirena o più semplicemente un primate che prediligeva la vita sulla riva a caccia di pesce non è ancora chiaro, infatti queste caratteristiche evolutive potrebbero provenire da manipolazioni genetiche implementate nell’antichità da alieni impiccioni.

ne sanno qualcosa sti cosi
ne sanno qualcosa sti cosi

Il dna rettiliano nella classe dirigente

Come precedentemente lasciato intendere, sono molte le cospirazioni che danno al comando delle potenze della Terra alieni rettiliani mutaforma.

tra le famiglie ritenute "rettiliani" la famiglia di presidenti e petrolieri Bush
tra le famiglie ritenute “rettiliani” la famiglia di presidenti e petrolieri Bush

Presidenti, papi e persino la regina d’Inghilterra sono ritenuti a seconda della cospirazione alieni, o umani con dna affine a quello alieno. Questo unito a una serie di sacrifici che si compirebbero a porte chiuse all’interno di logge massoniche, regge e foreste private dona loro potentissime abilità psichiche con le quali sono in grado di piegare le masse al loro volere.

a volte le apparenze ingannano!
a volte le apparenze ingannano!

Il loro piano? Trasformare sempre di più il pianeta Terra in una fattoria di umani. Infatti loro si nutrono della nostra carne ma soprattutto delle energie emozionali che emettiamo, il che li rende più dei parassiti che predatori spaziali. Vedendo come la popolazione si concentra sempre di più nelle città, dove la vita frenetica e la costante presenza di persone ci rende iperattivi, il loro piano è per ora da considerarsi un successo.